Il conflitto siriano, giunto ormai al suo sesto anno, sembra non trovare soluzioni. Secondo l’UNHCR il numero di profughi quest’anno ha superato la soglia dei 5 milioni (dati aggiornati al primo maggio 2017,  http://data.unhcr.org/syrianrefugees/regional.php)

La vicina Giordania continua ad accogliere siriani in fuga: ad oggi sono oltre 659 mila i profughi, stanziati quasi interamente nelle aree a nord della Giordania, a confine con la Siria.

Una tragedia che colpisce soprattutto i più piccoli: quasi la metà dei rifugiati infatti sono bambini, molti dei quali sono nati durante la guerra, non hanno mai visto nient’altro che essa, non sono mai andati a scuola e hanno grossi problemi comportamentali legati ai traumi subiti.

 

COSA STIAMO FACENDO

Dal 2014 Vento di Terra lavora in Giordania per dare supporto alle famiglie e ai bambini siriani nelle aree del governatorato di Mafraq, attraverso servizi di attività educative per i bambini, assistenza psicosociale per famiglie e bambini, distribuzione generi di prima necessità.

In 4 anni Vento di Terra ha realizzato diversi progetti:

Aiuti umanitari: distribuzione scarpe, vestiti e generi di prima necessità a bambini e famiglie nei campi profughi informali; distribuzione di coperte, materassi, kit per l’acqua potabile
leggi di più sulle attività
leggi la testimonianza di Mariachiara
Supporto psicosociale: un Edubus per attività ludico-ricreative per il miglioramento psicosociale dei bambini nei campi profughi
leggi il progetto
leggi la testimonianza di Sara
Educazione non formale: Al-Sa’iediyyeh, un centro educativo per i bambini siriani, con particolare attenzione ai bambini con disabilità
leggi il progetto
Educazione non formale: Mafraq, un centro educativo per i bambini siriani che vivono nei campi profughi informali
leggi il progetto
leggi la testimonianza di Mariachiara

Ci sono bambini che non sono mai andati a scuola o che hanno dovuto interrompere per lungo tempo a causa della guerra”, racconta Briham, che in Siria era maestra elementare, “Il mio obiettivo è, attraverso l’insegnamento, riempire il vuoto psicologico che la guerra ha lasciato nei bimbi e ridare loro un riferimento. Non siamo arrabbiati perché non abbiamo una casa o altro in Giordania, ma per la mancanza di servizi educativi per i nostri figli

COSA POSSIAMO FARE CON IL TUO AIUTO

#DIFENDIAMOIBAMBINI è la nuova campagna di Vento di Terra per proteggere i bambini siriani che vivono nei campi profughi e fornire loro assistenza educativa, psicologica, materiale affinchè possano tornare a vivere la loro infanzia.

Aiutaci a sostenere i nostri servizi, #difendiamoibambini insieme!

Ecco un esempio di cosa puoi fare:

DONAZIONE CONTINUATIVA: resta costantemente a fianco dei bambini!

Con la domiciliazione bancaria (RID) hai la possibilità di ripartire la cifra che hai intenzione di donare in piccole quote mensili, più facili da sostenere nel bilancio familiare e senza costi aggiuntivi per te: sarai ogni mese accanto ai bambini, in modo costante e continuativo, per non abbandonarli mai!

STORIE DAL CAMPO

Così Tamador ha superato i traumi della guerra

Rami ora scrive poesie e disegna con gli altri bambini

TESTIMONIANZE DI VOLONTARI

“La scuola come luogo fisico lontano dall’alienazione del campo, ma anche luogo di ri-costruzione per il loro futuro.”
La testimonianza di Marina, che ha visitato i progetti di Vento di Terra in Giordania

“Trovo difficile immaginare cosa avrebbero fatto questi bambini senza tale progetto. Sicuramente avrebbero sorriso lo stesso perchè ho capito che a queste latitudini i bambini il sorriso non lo perdono mai.”
La testimonianza di Marco, volontario per Vento di Terra a Mafraq