Si è appena conclusa la campagna "March without violence" organizzata dalle maestre della Terra dei Bambini: un intero mese di attività per parlare dei valori della pace e dell'amicizia con i bambini di Um al Nasser

La distruzione del centro per l’infanzia “La Terra dei Bambini” durante l’ultima azione militare contro Gaza nell’estate del 2014 ha pesato molto sui bambini, che hanno pagato il prezzo più alto: si è evidenziato un peggioramento del comportamento dei bambini nella scuola materna del Centro, che ha richiesto un intervento specifico degli insegnanti per cercare di aiutare i bambini a superare il trauma vissuto.
La caratteristica principale di questa alterazione comportamentale è l’aumento dei livelli di ostilità tra i bambini stessi, che può essere ricondotta a problemi in casa o alle emozioni represse, come la paura e l’insicurezza, sorte durante quei 51 giorni di orrore.

Grazie al programma di Capacity Building svolto da Vento di Terra nei mesi scorsi per lo staff locale della Terra dei Bambinicon lo slogan “Let’s keep friends!” le maestre hanno organizzato nel mese di marzo la campagna “March without violence”. Con l’aiuto del partner locale “Canaan Institute of New Pedagogy”, la campagna  mira ad aiutare i bambini a ritrovare la loro innocenza perduta e a superare i sentimenti negativi che li rendono più aggressivi quando interagiscono con gli altri. La metodologia utilizzata è basata sul gioco e sulle attività divertenti, i più importanti componenti dell’infanzia che sono primi a svanire nei momenti di disperazione, quando la paura per la propria famiglia, per gli amici e per la propria vita prende il sopravvento, mentre i missili e le bombe stanno distruggendo la tua città.

Così, gli insegnanti, le infermiere, l’assistente sociale e ogni altro membro del personale della scuola materna hanno lavorato insieme per creare una piacevole atmosfera per ricordare ai bambini, costantemente tutti i giorni per tutto il mese, “quanto meravigliosa è la vita quando siamo tutti amici che giocano insieme, piuttosto che combattere per tutto il tempo”.

E allora “Let’s keep friends!”

Sara, coordinatrice locale a Gaza
Vento di Terra ONG

Taggato con: , , ,