Ihtawini: includimi, abbracciami. Questo il nome del progetto co-finanziato dall’AICS Giordania, grazie al quale abbiamo raggiunto oltre 1.300 donne e minori nei quartieri di Amman Est di Hashmi al Shamali e Jabal al Qusur, in maggioranza profughi siriani, ma anche iracheni e yemeniti, e giordani. Un...

  “La sensazione è che questi bambini tengano nascosti in silenzio i loro sogni, ma appena possono esprimersi perché qualcuno li ascolta è come se liberassero le ali. In effetti, quello che facciamo durante le attività di gruppo è aiutarli a spiegare le ali, prepariamo il...

La parola araba “ihtawini” richiama il senso di protezione, quello che si prova quando ci si sente al sicuro tra le braccia di una persona cara. Lo abbiamo scelto come titolo del progetto che stiamo realizzando ad Amman, grazie al contributo dell’Agenzia Italiana per Cooperazione...

Il progetto “I.CA.RE – Integrated system of CAsh for health assistance and medical REferral to access to secondary health care”, finanziato da OCHA attraverso il JHF (Jordan Humanitarian Fund), si pone l’obiettivo di migliorare l’accesso a cure secondarie e terziarie per i rifugiati siriani e...

Proseguono a pieno ritmo le attività del progetto "Himayati" in Giordania. Nuove sessioni di sensibilizzazione e formazione sono state realizzate a Mafraq sul tema dei matrimoni precoci. Il progetto infatti ha come obiettivo di garantire un sistema integrato di protezione a donne e minori rifugiati...

Uno degli obiettivi principali del progetto Himayati, realizzato da Vento di Terra e finanziato da AICS - Agenzia Italiana per la cooperazione allo sviluppo, è la sensibilizzazione riguardo i temi di violenza sessuale e di genere, matrimoni precoci, lavoro minorile e sui servizi esistenti per...

Manal Otaki è stata una delle beneficiarie del progetto “Produci un dolce futuro: elaborazione di strategie di resilienza rivolte a donne rifugiate siriane e giordane vulnerabili nel settore alimentare” finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione Sviluppo e implementato in Giordania da Vento di Terra ONG...

A metà gennaio i giornali hanno dato notizia della morte per freddo di 15 bambini siriani (qui l'articolo ANSA). Si tratta di un fatto inconcepibile, soprattutto in una fase caratterizzata dalla fine dei combattimenti in gran parte del paese. Uno dei luoghi ove si muore...

Grazie al sostegno di volontari e delle organizzazioni locali, i bambini del centro di Mafraq hanno iniziato un percorso di attività ludico-ricreative che li porterà ad entrare in contatto con realtà diverse e sviluppare nuove conoscenze personali. Alcune classi si sono recate alla biblioteca comunale della città:...

Mohammad è originario della cittadina di Dara'a, in Siria, ma da sei anni vive in Giordania. Del suo paese d’origine conserva una ferita che lo segnerà per tutta la vita: durante un conflitto nel 2011, Mohammad è stato ferito da una pallottola. L’operazione è stata complicata e i dottori...

Loading new posts...
No more posts