Najla andava a scuola nella Terra dei Bambini, un centro per l’infanzia che ospitava un asilo con 130 bambini, un ambulatorio pediatrico, una mensa comunitaria e un centro per le donne.
La Terra dei Bambini, costruita nel 2011 da Vento di Terra nel villaggio beduino di Um al Nasser, Striscia di Gaza, ora non c’è più. E’ stata rasa al suolo dall’esercito israeliano la scorsa estate nell’ultima offensiva militare. La Terra dei Bambini era definita da tutti un’oasi di pace in difesa dei diritti dei bambini e delle mamme, un punto di riferimento per tutta la comunità.

Najla ora ha ripreso le attività educative in un’area allestita provvisoriamente e aspetta che la sua scuola venga ricostruita.

Con l’adozione di una classe sostieni l’educazione dei bambini di Um al Nasser, il lavoro delle insegnanti e le attività di supporto psicosociale per il superamento del trauma da guerra.