Da Gaza alla Cisgiordania riaprono le scuole per tutti i bambini

Nei giorni scorsi anche i bambini palestinesi sono tornati sui banchi di scuola, per l’inizio del nuovo anno scolastico. Dalla Scuola di Gomme in Cisgiordania alla Terra dei Bambini nella Striscia di Gaza, i bambini festeggiano il primo giorno di scuola con danze e attività ludiche, dando il benvenuto ai nuovi compagni di avventura.

Li guardiamo e non possiamo fare a meno di commuoverci nel vederli così allegri e sorridenti, perchè anche quest’anno siamo riusciti a dar loro la possibilità di avere una scuola in cui poter studiare e delle insegnanti che li seguono durante tutto l’anno.

Quest’anno ci siamo battuti per l’ennesima volta contro la demolizione della Scuola di Gomme, riuscendo, grazie al supporto di tutti, a sospendere l’ingiunzione contro l’edificio. Oggi oltre 150 bambini possono ricominciare un nuovo anno scolastico!

Un anno fa, invece, veniva inaugurata la nuova Terra dei Bambini, dopo la sua distruzione nel 2014 ad opera dell’esercito israeliano. Nei giorni scorsi sono stati accolti 110 bambini, che stanno ora facendo attività di inserimento per il nuovo anno scolastico: le insegnanti hanno organizzato attività motorie, attività artistiche – pittura, disegno, ..- e attività di story telling e l’assistente sociale si è occupata dei bambini con maggiori difficoltà di inserimento, organizzando giochi con loro. La coordinatrice dell’equipe educativa ha inoltre incontrato i genitori, spiegando loro il programma dell’asilo, le attività e il metodo educativo.

E allora non ci resta che augurare a tutti i bambini un felice anno scolastico!