Sport e biblioteca per favorire l'integrazione dei bambini siriani e giordani

Grazie al sostegno di volontari e delle organizzazioni locali, i bambini del centro di Mafraq hanno iniziato un percorso di attività ludico-ricreative che li porterà ad entrare in contatto con realtà diverse e sviluppare nuove conoscenze personali. Alcune classi si sono recate alla biblioteca comunale della città: sfogliare l’Atlante geografico e gli altri libri disponibili nella biblioteca ha trasportato con la loro immaginazione i bambini alla scoperta di luoghi lontani e sconosciuti!
Altre classi invece hanno trascorso una giornata all’insegna dello sport nel cortile della scuola di Mafraq. Tra una partita di basket e una di calcio, le bambine siriane del centro hanno avuto anche l’occasione di fare amicizia con le studentesse giordane. Questa iniziativa in particolare vuole promuovere l’integrazione e la conoscenza tra culture diverse. Le occasioni di incontro tra bambini siriani e giordani sono rare: a causa del sovraffollamento, infatti, la scuola pubblica in Giordania è suddivisa in due turni, al mattino per i giordani e al pomeriggio per i siriani. Nel tempo libero sono sporadici i contatti poichè i bambini siriani sono impegnati a aiutare le loro famiglie nei campi profughi formali e informali.

E allora non ci resta che augurare a tutti i bambini di Mafraq buon divertimento con le loro nuove attività!