Il Ministro dell'istruzione palestinese visita Khan al Ahmar, i bambini manifestano al grido di "Salvate la mia scuola!"

#savemyschool è il nuovo slogan dei piccoli studenti della Scuola di Gomme, oggi riuniti ad accogliere il Ministro dell’istruzione palestinese Dr. Sabri Saidam.

In un incontro avvenuto lo scorso giovedi tra il capo della comunità Eid abu Khamis, il suo avvocato Shlomo Lecker e ufficiali di alto rango dell’Amministrazione Civile Israeliana, l’esercito ha dichiarato che la Scuola di Gomme sarebbe stata demolita solo dopo la costruzione di una nuova scuola a Jabal West, il sito a fianco della discarica di Gerusalemme, ma che la costruzione sarebbe stata molto veloce. Questo potrebbe tradursi nella demolizione della Scuola già la prossima settimana.

Il Ministro Sabri Saidam ha chiesto oggi che i leader internazionali intervengano prima che sia troppo tardi e che la comunità di Al Khan Al Ahmar e quelle vicine perdano l’accesso all’istruzione. “Invitiamo i nostri amici della comunità internazionale a proteggere il diritto universale all’educazione di tutti i bambini. Questa scuola nella comunità di Al Khan al Ahmar è stata costruita con finanziamenti europei e sollecitiamo politici e donatori europei ad unirsi a questi bambini per aiutarli a salvare la loro scuola e condannare Israele per le violazioni che minacciano i diritti dei bambini all’educazione e al loro benessere “.

Il Ministro ha poi letto il comunicato stampa diffuso oggi, che riportiamo qui di seguito:

La comunità di Al Khan al Ahmar-Abu è una delle 46 comunità beduine della Cisgiordania che le Nazioni Unite considerano a rischio imminente di trasferimento forzato.

Il trasferimento forzato è definito come un crimine di guerra secondo il diritto internazionale.

Il Ministro Saidam ha poi aggiunto:

“Due anni fa, la Palestina si unì alla crescente lista di paesi per firmare la “Dichiarazione delle Scuole Sicure”. Ci siamo impegnati pienamente ad adottare le linee guida per sostenere la protezione di studenti, insegnanti, scuole e università dall’essere attaccati. Invito i nostri amici e partner della comunità internazionale e le nostre controparti nel governo israeliano a impegnarsi in queste linee guida e sostenere i nostri sforzi per proteggere le nostre generazioni future, garantendo un accesso sicuro all’istruzione.”

#savemyschool #stopdemolition #iostoconlascuoladigomme