Una morte prematura e inaspettata quella del giovane Alaa, nella Striscia di Gaza

Una triste notizia ci arriva dalla Striscia di Gaza dal nostro coordinatore locale Mohanad: il giovane Alaa Yahya Alzamli, studente di 16 anni, è stato ucciso dai cecchini dell’esercito israeliano mentre partecipava alla protesta del Diritto di Ritorno al confine con la Striscia di Gaza. E’ stato colpito alla testa da un proiettile sparato da un cecchino.

Alaa era uno degli studenti più brillanti della scuola per ragazzi di Rafah, negli ultimi mesi ha partecipato attivamente ai nostri laboratori di supporto psicosociale, organizzati per gli alunni nell’ambito del progetto “Social water: accesso all’acqua e ai servizi di supporto psicosociale per minori e famiglie vulnerabili del campo rifugiati di Rafah, Striscia di Gaza”. Suo padre lavora come insegnante nella stessa scuola.

Ci stringiamo in un grande abbraccio verso la famiglia, i parenti, gli amici, gli insegnanti per questa dolorosa perdita.