Anche se le restrizioni dovute alla pandemia COVID19 iniziano ad allentarsi, restano preoccupanti le condizioni economiche e sociali dei beduini palestinesi in AREA C, isolati e senza alcuna possibilità di protezione, soprattutto per i lavoratori che si recano nelle colonie israeliane.

Grazie alle donazioni ricevute, ad oggi come Vento di Terra abbiamo fornito dispositivi di protezione alle famiglie di 5 comunità beduine.

“Per noi è importante ricevere questo materiale”, racconta Abu Hamis, capo villaggio di Khan al Ahmar, “i lavoratori devono capire l’importanza di proteggersi specialmente in contesti dove nessun datore di lavoro garantirebbe la distribuzione dei dispositivi individuali di sicurezza”.

Sono stati momenti difficili per la comunità di Khan al Ahmar: nelle ultime settimane molti soldati si sono recati al villaggio per fare fotografie e sono stati utilizzati anche droni per monitorare la situazione. La popolazione teme che l’attuazione del Piano Trump sia sempre più vicina.

Al Coronavirus si aggiunge il problema del piano di annessione. – continua Abu Hamis – “Gli scenari possibili ci vedranno sempre più isolati come comunità, sarà sempre più difficile raggiungerci. Penso anche alle insegnanti della Scuola di Gomme. Quello che mi fa sperare è che sul nostro villaggio c’è uno sguardo attento da parte di molti attori, merito anche della presenza della scuola. Ma non è cosi per molte comunità beduine, in costante rischio di trasferimento forzato e demolizioni… demolizioni che sono continuate anche durante il periodo di lockdown”.

L’emergenza Coronavirus e il conseguente lockdown hanno portato anche ad un altro gravissimo problema: l’abbandono scolastico. I bambini non frequentano più la scuola da oltre tre mesi e il rischio di matrimoni precoci e lavoro minorile è molto alto.

“Per questo abbiamo informato Abu Hamis che riprenderemo le attività extra scolastiche con le ragazze adolescenti del villaggio e cercheremo di prevedere delle attività di supporto psico-sociale che coinvolgano il maggior numero di partecipanti, sensibilizzando inoltre sull’importanza del rientro a scuola.” spiega Francesca Forte, Responsabile Paese Palestina per Vento di Terra.

Da parte di tutti noi di Vento di Terra un grazie di cuore a tutte le persone che hanno donato fino ad oggi, permettendo di fornire supporto agli abitanti dei villaggi beduini in AREA C in cui operiamo!

I rifornimenti dei dispositivi di protezione proseguiranno per tutto il periodo estivo, sostieni anche tu i lavoratori delle comunità beduine e le loro famiglie in questo momento di estrema difficoltà!

Insieme a te possiamo garantire un aiuto constante e concreto a chi si trova in grave difficoltà!

#insiemesipuò!

COSA PUOI FARE CON LA TUA DONAZIONE

Puoi scegliere di fare la tua donazione tramite bonifico bancario, carta di credito o paypal CLICCANDO QUI