Al via una nuova attività nell'aula dedicata al supporto psicosociale dei bambini profughi siriani

Nelle ultime settimane nella scuola di Mafraq è nato il “giornale”! Ovvero un’attività per stimolare i racconti dei bambini, che vengono poi raccolti per dare vita al giornalino scolastico. Ogni settimana una volontaria italiana insieme alla psicologa organizzano questa attività legata al racconto da parte dei bambini: viene dato un tema e i bambini possono scrivere ciò che quel tema suscita in loro su un foglio, oppure disegnarlo, oppure raccontarlo a voce e la psicologa lo trascrive. Ogni pezzo viene poi messo insieme e raccolto. Sono stati affrontati in particolare i temi sulla Siria e sulla violenza, quest’ultimo trattato unicamente dalla psicologa con i bambini attraverso storie di violenza viste o subite e disegni.

Visti i casi di violenza subita dai bambini che frequentano la scuola, la psicologa ha ritenuto fondamentale affrontare l’argomento, per avviare un lavoro di elaborazione del disagio e del malessere di piccoli alunni.

Taggato con: , , , , , , ,