Oggi, 29 novembre, si celebra la Giornata Internazionale di solidarietà al popolo palestinese e il nostro pensiero è rivolto in particolare alla difficile situazione della popolazione di Gaza

Le Nazioni Unite calcolano che il territorio di Gaza sarà invivibile nel giro di tre anni: la popolazione cresce in fretta, ha superato i 2 milioni, e le strutture per la distribuzione dell’acqua e lo smaltimento delle fogne non stanno reggendo. In realtà Gaza è invivibile già oggi e a farne le spese sono in particolare i bambini: con le condizioni attuali i bambini fanno sempre più fatica a nutrirsi adeguatamente, dormire, studiare o giocare.
Secondo un rapporto di Save The Children, più di 740 scuole si trovano in grande difficoltà per la carenza di energia elettrica, che è disponibile per sole 2 ore al giorno. Una limitazione che provoca gravi conseguenze anche per l’interruzione dei servizi sanitari e di emergenza, per l’aumento delle malattie trasmesse dall’acqua a causa della sospensione della potabilizzazione e il disastro ambientale a seguito del mancato trattamento delle acque reflue.

Oggi 29 novembre, giornata internazionale di solidarietà con il popolo palestinese, vogliamo dedicare il nostro pensiero in particolare ai bambini di Gaza, che con i loro occhi spensierati e pieni di vita ogni giorno entrano nelle loro classi, con la voglia di imparare e la speranza di un futuro migliore.

Ad un anno dall’inaugurazione del nuovo edificio, la Terra dei Bambini continua ad essere un centro educativo di riferimento per l’area nord della Striscia di Gaza, offrendo servizi scolastici di alta qualità con uno staff appositamente formato.

“Siamo contenti che ci sia questo servizio nel villaggio, senza questo asilo non sapremmo dove mandare i nostri bambini e anche noi, come madri, abbiamo trovato un luogo dove poter parlare dei nostri problemi ed essere aiutate. Quando il centro è stato distrutto per noi è stato un colpo gravissimo, ma poi siamo stati felici che i servizi siano stati ripristinati” – ci racconta la mamma di Safiya, bimba di 5 anni che frequenta la Terra dei Bambini

E noi, oggi come ogni giorno, siamo lì con loro, perché la Terra dei Bambini possa continuare ad accogliere i loro sorrisi e le loro speranze!

Resta anche tu al nostro fianco, aiuta i bambini di Gaza ad andare a scuola!