Insieme per prevenire il contagio e fornire assistenza alle famiglie in Cisgiordania, Gaza e Giordania

La pandemia che ha colpito negli ultimi mesi la popolazione mondiale sta avendo pesanti ripercussioni a livello economico e sociale sulle famiglie già a rischio povertà: a pagare il prezzo più alto, nell’area mediorientale, sono i rifugiati e le famiglie che vivono in aree di conflitto.

L’emergenza diventa quindi non solo sanitaria: le misure di lockdown e coprifuoco imposte dai governi, sebbene utili a contrastare la diffusione del Covid-19, hanno infatti aggravato la situazione economica di migliaia di famiglie in Palestina e Giordania.

Nei Territori Palestinesi Occupati, già penalizzati dalle misure dell’occupazione militare israeliana, decine di migliaia di famiglie non hanno più un reddito a causa della paralisi delle attività produttive e dello stop ai lavori giornalieri.

Non è diversa la situazione nei campi profughi siriani informali in Giordania: normalmente già a rischio sfratto da parte del governo giordano che non ne riconosce la legalità, questi campi sono rimasti tagliati fuori da qualsiasi approvvigionamento o servizio. Si stima che il 98% di queste famiglie sia rimasto senza più un reddito.

Dall’inizio della pandemia, come Vento di Terra abbiamo continuato a dare supporto alle famiglie in difficoltà nei territori dove operiamo, riadattando parte delle attività per fronteggiare l’emergenza: se da un lato è importante mettere in atto azioni di prevenzione, come attività di sensibilizzazione, distribuzione di kit igienici e visite mediche, dall’altro è fondamentale dare un supporto alle famiglie, garantendo loro servizi che in questo momento non possono raggiungere e sostenendo la microimprenditoria locale.

Per continuare il nostro intervento in Cisgiordania, Striscia di Gaza e Giordania, ogni contributo è davvero prezioso.

Insieme a te possiamo garantire un aiuto constante e concreto a chi si trova in grave difficoltà!

#insiemesipuò!

Grazie per continuare a sostenere le famiglie palestinesi e siriane insieme a noi!
In questo momento è ancora più importante rimanere presenti laddove operiamo.

COSA PUOI FARE CON LA TUA DONAZIONE

Puoi scegliere di fare la tua donazione tramite bonifico bancario, carta di credito o paypal CLICCANDO QUI

COSA STIAMO FACENDO
In CISGIORDANIA, nei villaggi beduini in area C e con i piccoli imprenditori locali

A seguito del lockdown, le comunità beduine situate nell’area a est di Gerusalemme sono rimaste completamente tagliate fuori da qualsiasi tipo di servizio e di sensibilizzazione. I capi villaggio raccontano di non aver ricevuto alcuna informazione riguardo l’emergenza COVID-19. Come Vento di Terra stiamo organizzando una campagna informativa per la prevenzione del contagio attraverso pannelli informativi illustrati, da posizionare nei punti chiave dei villaggi, con il coinvolgimento dei referenti delle comunità per favorire la diffusione delle informazioni. Sono previste anche forniture di dispositivi di protezione alle famiglie.

In questo momento così particolare e difficile, in cui molte famiglie hanno perso le loro fonti di reddito, sostenere la micro-imprenditoria sociale palestinese assume un valore ancora più forte. Come Vento di Terra da anni lavoriamo al fianco dei piccoli imprenditori palestinesi, realizzando insieme a loro nuove realtà imprenditoriali o contribuendo a sviluppare e far crescere realtà già esistenti.

Attualmente stiamo sostenendo 20 piccole imprese locali, in Cisgiordania e Gaza, prevalentemente a conduzione famigliare, affinchè possano superare questo momento di crisi e riaprire in totale sicurezza.

Nella STRISCIA DI GAZA, al fianco delle famiglie di Um al Nasser e dei piccoli imprenditori locali

I primi casi accertati di COVID-19 nella Striscia di Gaza hanno destato grandissima preoccupazione: in un contesto dove tredici anni di assedio hanno causato molteplici criticità, dove il sistema sanitario è già al collasso e la popolazione è costretta a vivere bloccata in un fazzoletto di terra, il rischio che si verifichi una catastrofe è molto alto. L’Organizzazione Mondiale della Sanità sta incoraggiando la popolazione a mantenere le misure raccomandate per tenere le famiglie al sicuro e per prevenire la diffusione del virus.

Come Vento di Terra stiamo organizzando la distribuzione di kit sanitari a 125 famiglie beduine di Um al Nasser e kit di sicurezza allo staff della Terra dei Bambini e del centro per le donne Zeina.

La nostra Fatima, direttrice dell’asilo, con l’aiuto dello staff di Zeina e di alcune volontarie sta pianificando la distribuzione dei kit e le attività di sensibilizzazione rivolte alle famiglie del villaggio.

In GIORDANIA, nei campi profughi siriani nell’area di Mafraq

La notizia dei primi casi accertati di COVID-19 nel Governatorato di Mafraq ha subito destato grande preoccupazione vista l’alta concentrazione di popolazione profuga residente in campi informali, dove le informazioni sulla prevenzione del contagio circolano poco e la possibilità di adottare pratiche adeguate di prevenzione non è semplice.

Qui come Vento di Terra stiamo realizzando attività di prevenzione e informazione per il contrasto della diffusione del contagio tramite azioni di sensibilizzazione sul campo da parte di un team mobile, installazione di pannelli informativi nei campi informali e in punti chiave dell’area urbana di Mafraq, fornitura di acqua e saponi nei capi informali

Parallelamente garantiamo assistenza medica attraverso 2 unità mobili, ciascuna composta da un assistente sociale e un’infermiera, che effettuano visite sul campo per identificare i casi prioritari e garantire la successiva assistenza presso le strutture mediche, fornendo supporto finanziario per sostenere i costi di visite e di interventi salvavita e di emergenza ostetrica e neonatale.

 

DONA ORA >>