Uno degli obiettivi principali del progetto Himayati, realizzato da Vento di Terra e finanziato da AICS – Agenzia Italiana per la cooperazione allo sviluppo, è la sensibilizzazione riguardo i temi di violenza sessuale e di genere, matrimoni precoci, lavoro minorile e sui servizi esistenti per il contrasto e il supporto.

Fino ad ora, sono state condotte otto sessioni di sensibilizzazione rivolti a donne e bambini siriani e giordani, tra Amman e Mafraq. Ciascuna sessione ha visto la partecipazione di 25 donne selezionate tra famiglie con vissuto di matrimonio precoce, lavoro minorile, violenze di genere o economicamente vulnerabili.
Attraverso queste sessioni Vento Di Terra si pone come obiettivo quello di sensibilizzare, creare competenze e incoraggiare l’auto-divulgazione. Questo tipo di sessioni aumentano la consapevolezza in generale all’interno della comunità e in particolare tra le donne in merito ai diritti delle donne e dei bambini. Inoltre, accrescono la capacità delle donne di diventare agenti di cambiamento, di promozione dei diritti e di responsabilizzazione, incoraggiano l’auto-divulgazione sulle violazioni dei diritti delle donne.

Hamdeh, 34 anni, è una delle donne beneficiarie che partecipano al progetto Himayati. Vive ad Al-Mafraq. Hamdeh ha partecipato a due sessioni di sensibilizzazione (matrimonio precoce e lavoro minorile) che Vento Di Terra ha condotto. Alla fine ha affermato che le sessioni hanno cambiato la vita di sua figlia, perchè ha deciso di mandarla a scuola e darle un’educazione invece di farla continuare a lavorare nella vendita di verdure. “Se il tempo non torna indietro, non posso lasciare che le mie figlie lavorino e basta, voglio che abbiano un’istruzione, per un futuro migliore di quello che hanno ora” dice Hamdeh.
Il progetto prevede ora la realizzazione di ulteriori dodici sessioni divise in cinque sessioni ad Amman e sette sessioni a Mafraq. Le prime sessioni coinvolgeranno gli uomini, le ultime coinvolgeranno le donne.