Vento di Terra è impegnata in Italia nella realizzazione di percorsi di sensibilizzazione sulle tematiche dei diritti umani e dell’intercultura, utilizzando il materiale bilingue prodotto durante i progetti sul campo per sensibilizzare insegnanti, famiglie e bambini sui temi dell’inclusione e della reciproca comprensione.

La cultura beduina rappresenta la culla della tradizione araba in generale. I libri “Fiabe dalle tende Jahalin” e “Ghoula, Anasyie e l’Huseini” sono una raccolta di favole tradizionali, selezionate tra un gruppo di storie emerse durante una ricerca sulla tradizione orale beduina. Le storie e le immagini rappresentano un interessante viaggio nella realtà beduina attraverso lo sguardo degli stessi bambini beduini, che ci conducono tra i riti e i ritmi del loro quotidiano.

Purtroppo, le comunità beduine in Palestina,  costrette da un conflitto senza soluzione a lasciare forzatamente le proprie terre di origine, vivono una condizione sociale, sanitaria e ambientale particolarmente drammatica: negli accampamenti non c’è acqua potabile, non c’è elettricità. Le tende, un tempo di lana e paglia, oggi costruite in lamiera, sono molto calde al sole d’estate e fredde nelle umide notti di inverno.

A partire dal 2009, Vento di Terra ha iniziato un programma di supporto che ha visto la realizzazione di 3 scuole in architettura bioclimatica, completamente autosufficienti dal punto di vista energetico. Oggi sono 370 i bambini e le bambine che con orgoglio, con il vestito della festa e la cartella sulle spalle, frequentano la “scuola di gomme” a Alhan Al Ahmar, la “scuola di bambù” a Wadi Abu Hindi e “la terra dei bambini” a Um Al Nasser.  Dal 2012 l’impegno di Vento di Terra, oltre alla tutela e promozione del diritto all’istruzione, è teso a valorizzare la Tradizione Orale Beduina, attraverso un programma di formazione degli insegnanti, di ricerca sulla tradizione orale, e di trascrizione e diffusione di fiabe e leggende tradizionali. Il programma vede  il coinvolgimento delle scuole beduine e la partecipazione attiva di alcuni partner italiani, tra cui l’associazione culturale Scaldapensieri di Milano, gli illustratori Giulia Orecchia, Emanuela Bussolati e Dario Cestaro. Gli interventi realizzati hanno permesso di realizzare una ricerca documentale sulla tradizione orale beduina e, attraverso laboratori attivi centrati sulla promozione della lettura, sul disegno e sulla scrittura creativa, hanno portato alla realizzazione di due albi illustrati e di due cd video-fotografici sulla realtà beduina.

Questo progetto è un’occasione per presentare le storie della tradizione orale beduina, e rappresenta anche una importante occasione per stimolare la nascita di rapporti diretti tra plessi ed insegnanti italiani e stranieri. Obiettivo di Vento di Terra è infatti quello di creare ponti tra realtà diverse ed un maggiore coinvolgimento diretto della società civile nei percorsi di cooperazione allo sviluppo. Gli scambi e le delegazioni sono infatti lo strumento principe per favorire un dialogo, la conoscenza, il superamento del pregiudizio e la formazione del personale.

Scarica le schede dei percorsi proposti:

Vento di Terra è disponibile a realizzare il laboratorio di sensibilizzazione senza costi per la scuola. In cambio, chiediamo che venga valutata la possibilità di realizzare insieme momenti di conoscenza tra l’associazione e le famiglie dei bambini frequentanti (come ad esempio la realizzazione di un banchetto informativo e di raccolta fondi in occasione del Natale o delle feste del plesso) o che si possa considerare una raccolta fondi da destinare al progetto della scuola di infanzia “la terra dei bambini” implementata da Vento di Terra nel villaggio beduino di Um Al Nasser e distrutta dall’esercito israeliano durante l’operazione “margine Protettivo” nel luglio 2014.

Per contatti o informazioni:  ventoditerra@ventoditerra.org